• Dal marzo del 1990 la legge prevede che l'installazione dei nuovi impianti a metano, la loro modifica e manutenzione venga effettuata solo da un tecnico abilitato ovvero iscritto al Registro delle Ditte della Camera di Commercio o all'Albo Provinciale delle Imprese Artigiane.
  • Se l'impianto è stato installato prima del marzo 1990, per la vostra sicurezza dovrete comunque rispettare i requisiti essenziali previsti dalla normativa. Chiamate un tecnico abilitato o un professionista per controllare l'efficienza del vostro impianto: vi rilascerà la scheda di verifica.
  • Il metano ha bisogno di aria. Una delle regole più importanti per la sicurezza è accertarsi che nei locali in cui sono installati gli apparecchi a gas possa circolare aria, elemento essenziale per una corretta combustione del metano. Nei locali ove vi sono apparecchi a gas metano è indispensabile assicurarsi che vi sia una adeguata apertura (foro o presa d'aria) per la circolazione dell'aria. Sono in commercio anche apparecchi a gas per i quali non servono fori di ventilazione, in quanto muniti di un circuito di combustione stagno che permette lo scarico dei fumi direttamente all'esterno.
  • Elemento essenziale per la sicurezza è la tenuta delle tubazioni del gas, che deve essere verificata e controllata da un tecnico abilitato. La cucina a gas non a incasso può essere collegata all'impianto sia con tubi flessibili in acciaio, sia con tubi in gomma. Il tubo di gomma deve essere marchiato UNI-CIG e deve essere sostituito entro la data di scadenza riportata sul tubo stesso. E' indispensabile assicurarsi che gli apparecchi a incasso o fissi siano collegati alle tubazioni solo mediante gli appositi raccordi rigidi o tubi flessibili in acciaio.
  • Se le canne fumarie o i camini non funzionano bene, c'è la possibilità che i gas di scarico vengano espulsi all'interno dei locali invece che all'esterno, aumentando di rischio di formazione di monossido di carbonio, pertanto è importante far verificare che il sistema di scarico dei fumi funzioni correttamente.
  • Quando si esce di casa non lasciare mai gli apparecchi di cottura in funzione. Spegnere sempre il gas dei fornelli.
  • Quando non si utilizzano gli apparecchi a gas per molto tempo, chiudere il rubinetto del contatore.
  • Quando si sente odore di gas bisogna aprire immediatamente porte e finestre, chiudere il contatore, non accendere assolutamente fiammiferi e non azionare interruttori elettrici. Chiamare subito l'Azienda erogatrice del gas.

              Video Gas Sicuro CIG: http://www.cig.it/portfolio/1069-2/